Porterà al debutto il sistema eDrive di quinta generazione, BMW iX3. È il prossimo passo elettrico che compirà il Gruppo, con l’appuntamento fissato nel 2020. Un SUV medio per andare a sfidare la concorrenza di Audi e-tron, Mercedes EQC, Jaguar I-Pace e Tesla Model Y. Modelli diversi come lo sono stati i tempi di introduzione sul mercato e le soluzioni tecniche con le quali si presentano.

Il concept, presentato al Salone di Pechino nel 2018, è stato sviluppato partendo dalla X3 passo lungo, una versione ritagliata sulle esigenze del mercato cinese, dove iX3 elettrica verrà prodotta.

Gli ultimi rumours dicono di una specifica di powetrain e batteria dai valori superiori rispetto alla show-car. Dove dichiarava 270 cavalli, il modello di serie è atteso con 300 cavalli da un singolo motogeneratore, sistema che BMW ha dimostrato in tutto il suo potenziale presentandolo su una Serie 5 e nella configurazione con tre unità elettriche.

Ad alimentare il motogeneratore sarà un pacco batterie da 75 kWh. L’autonomia di marcia dovrebbe puntare alla soglia dei 400 km nel ciclo WLTP.

Il principale degli interrogativi riguarda l’offerta di una BMW iX3 esclusivamente sDrive75, quindi trazione posteriore, oppure, lo sviluppo di una gamma che preveda anche una xDrive con due motogeneratori.