Dai tempi in cui l’optional era un componente fisico e basta, il più delle volte un climatizzatore e poco altro, alla frontiera delle funzioni on demand. Audi sviluppa l’idea dell’auto da trattare alla stregua di un device, al pari di uno smartphone aggiornabile e configurabile dopo l’acquisto.

Accade con le Audi Functions on Demand, ovvero, acquistare l’elettrica e-tron o Audi A4 – primi due modelli del piano di diffusione della personalizzazione digitale – e decidere, nell’arco della vita del veicolo, di arricchirlo di alcune funzioni non richieste in fase d'acquisto dell'auto.

A4 restyling dialoga con i semafori

I campi di applicazione sono alcune funzionalità concentrate nell’area dell’illuminazione esterna, dell’assistenza alla guida e dell’infotainment. Dal prossimo autunno, i clienti di Audi A4 potranno decidere di acquistare la funzione smartphone interface, che assicura l’interfaccia Apple CarPlay e Android Auto, collegandosi alla piattaforma myAudi e sottoscrivendo il relativo “optional”.

OPTIONAL A SCADENZA

Il bello sta nella possibilità di circoscrivere l’utilizzo anche a un periodo limitato e dopo un periodo di prova gratuita. È la funzione in abbonamento: 30 giorni, 6 mesi, 1 anno, 2 o 3, fino all’intero ciclo di vita dell’auto. Sono le opzioni possibili, ciascuna con un costo, frazione della somma che verrebbe a costare l’optional in sede di prenotazione dell’auto. Dal 5% del costo per l’utilizzo limitato a 30 giorni, fino all’80% di un utilizzo per 3 anni.

Si tratta ovviamente di funzioni di tipo “software”, a sbloccare il potenziale di un “hardware”, il componente fisico. Non sorprende che il potenziale più ampio, quanto a personalizzazione on demand, si abbia su Audi e-tron. È, soprattutto, la configurazione degli ADAS e dell’illuminazione a entrare in gioco.

PIÙ SCELTA SU AUDI E-TRON

Sarà possibile attivare la funzione cornering delle luci a led, la funzione Matrix led con frecce dinamiche, le luci adattive e la modalità autostrada (copertura più ampia oltre i 110 km/h), scenari specifici come l’illuminazione dedicata agli incroci, fino alla possibilità di dotare l’auto del Park Assist, automatismo al parcheggio.

A seguire A4 ed e-tron saranno progressivamente sempre più modelli.