Mazda con il piano a lungo termine "Sustainable Zoom-Zoom 2030" punta all'elettrificazione, alla guida autonoma e all'auto del futuro. Ma a breve termine ha in programma anche un efficientissimo motore a benzina, che si presterà poi ad applicazioni ibride. 

Si tratta dello Skyactiv-X il primo propulsore a benzina ad utilizzare il metodo di accensione a compressione, in cui la miscela combustibile-aria si accende spontaneamente quando è compressa dal pistone. Arriverà sul mercato nelm 2019.

La tecnologia Spark Controlled Compressed Ignition supera i problemi che hanno impedito la commercializzazione di motori a benzina ad accensione ad alta compressione essendo capace di massimizzare la zona in cui è possibile l’accensione a compressione

Combina i vantaggi dei motori a benzina con quelli dei motori diesel, annunciato con prestazioni ottime in termini di efficienza, potenza e accelerazione. Grazie allpaccensione per compressione e a una sovralimentazione per migliorare l’efficienza e alla risposta del motore, incrementando la coppia dal 10 al 30% rispetto agli attuali motori SKYACTIV-G3. L'accensione a compressione rende possibile una combustione super magra che migliora l'efficienza del motore fino al 20-30 percento rispetto alla SKYACTIV-G attuale e del 35 al 45 percento rispetto ai motori del 2008.

SKYACTIV-X benzina è dichiarato con dei risultati equivalenti se non addirittura migliori all'ultimo motore diesel SKYACTIV-D diesel in termini di efficienza del carburante. Grazie alla sua elevata efficienza, il motore consente una maggiore libertà nella scelta dei rapporti di trasmissione, garantendo al contempo una maggiore economia di carburante e prestazioni di guida. Aspettiamo i numeri ufficiali.