L'ibrido leggero sbarca su Mercedes Classe E Coupé (leggi la prova su strada). I vantaggi di una rete elettrica a 48 volt, dedicata alla pompa dell'acqua e allo starter-generatore a cinghia si leggono sotto forma di numeri. Quelli delle prestazioni del 2 litri turbo benzina, con sovralimentazione di tipo Twin Scroll - che prevede la divisione dei gas di scarico dei quattro cilindri in due condotti separati -, arrivano 299 cavalli e 400 Nm, valori da unità sei cilindri; poi ci sono i numeri legati ai consumi, 6,7 litri/100 km il dato dichiarato nel ciclo misto su Mercedes E 350, pressoché uguale il consumo della declinazione cabriolet e inferiore ai consumi del 2 litri 184 cavalli benzina.

Il duplice ruolo del sistema generatore-starter prevede che recuperi energia fino a 16 cavalli nelle fasi di decelerazione e dia un contributo di 13 cavalli e 150 Nm di spinta al motore termico a regimi di rotazione inferiori ai 2.500 giri/min. L'integrazione nell'architettura del motore non richiede grandi modifiche, utilizzando punti d'attacco simili a un normale alternatore.

Il mild-hybrid secondo Mercedes svolge tre funzioni: dal recupero dell'energia in frenata alla spinta supplementare, fino all'ampliamento dei frangenti di coasting, a velocità più elevate e con una durata della disattivazione del motore termico prolungata.  

Mercedes, nel 2017 debuttano le nuove famiglie di motori

Classe E 350 così equipaggiata stacca un tempo di 5"9 in accelerazione da 0 a 100 km/h e raggiunge i 250 km/ di velocità massima, autolimitata. L'unità M 264 debutta anche sulla cabriolet, con un listino prezzi annunciato in 65.212 euro sul mercato tedesco, a fronte dei 59.738 euro della E 350 Coupé. Entrambe montano una trasmissione automatica 9G-Tronic e introducono, con l'occasione, novità sulle colorazioni disponibili, le finiture e i pacchetti opzionali. 

LA GAMMA MERCEDES E IL LISTINO PREZZI