Dopo 40mila chilometri e 4 città ovvero Firenze, Genova, Bologna e Merano, si conclude il tour italiano di Aptis, l'e-bus di Alstom. Il gruppo industriale francese, che opera nel settore della costruzione di treni e infrastrutture ferroviarie, ha scelto come ultima tappa Torino, dove il mezzo ispirato ai tram e del tutto elettrico viaggerà per le strade fino al 6 giugno.

Al Politecnico di Torino la tecnologia che cambia la vita

SETTIMANA DI SPERIMENTAZIONE

Concludiamo il tour italiano di Aptis con Torino, una città attenta alla mobilità sostenibile che sta ridisegnando il suo ambiente urbano mettendo i cittadini al centro. Aptis è un autobus totalmente elettrico ed ecologico ispirato al mondo dei tram e permette ai passeggeri di vivere un’esperienza di comfort unica a bordo.

Il test di Torino è importante per verificare le performance del mezzo e le sue caratteristiche. Ci auguriamo che gli abitanti e i turisti di Torino abbiano l’opportunità di apprezzare questo innovativo e-bus, che ha iniziato a circolare lo scorso 31 maggio e continuerà a farlo gratuitamente fino al 6 giugno” ha dichiarato Michele Viale, amministratore delegato di Alstom Ferroviaria.

In questa settimana di sperimentazione, infatti, Aptis sarà guidato da autisti Gtt e svolgerà la funzione di navetta gratuita: da piazza Statuto a piazza Gran Madre i torinesi potranno usufruirne e testarne il servizio.

Alstom alla conquista dell'Italia 

Presenti alla conferenza stampa di presentazione, oltre Viale e Giovanni Foti amministratore delegato di GTT, anche il sindaco Chiara Appendino e l'assessore ai trasporti Maria Lapietra entrambe favorevoli a un futuro fatto di mobilità sostenibile.

Ogni passo in più verso la mobilità sostenibile ci fa sempre piacere - osserva l'assessore Lapietra - con questo test gli utenti potranno capire come si sta evolvendo la mobilità elettrica”. Per l'ad di Gtt Aptis “è un mezzo molto interessante e innovativo, pensato con una logica nuova. Vogliamo comprendere bene come si pone sul mercato dal punto di vista economico per poter fare delle valutazioni”.

Dopo i contratti firmati con Parigi e Strasburgo, dunque, Alstom è pronto a conquistare anche l'Italia con la sua fornitura di bus elettrici.

Bici a Torino: sconti e premi ai ciclisti