Fiat è il brand che ha registrato il valore medio più basso di emissioni di CO2 sulle proprie vetture vendute nel 2008: 133,7 g/km, nel 2007 era di 137,3 g/km. Il primato è stato riconosciuto dalla società JATO, leader mondiale per la consulenza e la ricerca nel campo automotive .
Fiat si è messa alle spalle Peugeot (138,1 g/km), Citroen (142,4 g/km), Renault (142,7 g/km), Toyota (144,9 g/km), Ford (147,8 g/km), Opel/Vauxhall (151,1 g/km), Volkswagen (158,8 g/km), BMW (160,6 g/km) e Mercedes (185,0 g/km). Il Gruppo Fiat inoltre è risultato primo anche nella classifica per gruppi (138,4 g/km), precedendo PSA, Renault, Toyota e Hyundai.
Lorenzo Sistino, amministratore delegato di Fiat Automobiles, ha dichiarato: "Il risultato di questa importante analisi premia l’impegno continuo di Fiat nella ricerca di soluzioni innovative per il contenimento delle emissioni inquinanti e del livello di CO2. Ma l‘impegno di Fiat, sempre mirato alle reali necessità della gente, non si ferma qui. Infatti, l’obiettivo è rafforzare il proprio primato europeo nella riduzione delle emissioni attraverso l’introduzione di nuovi motori, nuove tecnologie e nuove applicazioni. Nuovi motori, come quelli con l’innovativo sistema Multiair, che verrà adottato progressivamente su tutti i propulsori del nostro Gruppo, e ci consentirà di diminuire ancora di più consumi ed emissioni".