Alfa Romeo still does – and probably always will – mean something special to enthusiasts”. Il sito inglese fortyonesix omaggia la supersportiva compatta del Biscione (qui la prova di Auto) con un articolo e un video (da GoodwoodTV) mozzafiato. La l’Alfa 4C è stata messa alla prova sulla Goodwood Hillclimb, la salita di Goodwood, portata da Anthony Reid, pilota del British Touring Car Championship che l’ha subito definita una “exciting machine” che gli ha regalato molta confidenza, precisione di guida e ovviamente emozioni. Sulla “hill”, nonostante un fondo bagnato, la 4C s’è fatta (molto) onore, mettendo in fila alcune blasonate inglesi, molto più potenti dei 240 cv dell’italiana, come la Jaguar F-Type V8 S (495 cv) o l’Aston Martin V12 Vantage S (572 cv) staccate entrambe di ben 3”, al pari della nuova Corvette Stingray. Il 1750 in alluminio di Alfa Romeo oltre a un sound che è piaciuto molto agli inglesi, spinge bene, ma sono state l’agilità della 4C, la sua efficacia dovuta alla leggerezza (895 kg a vuoto) e al telaio in carbonio a fare la differenza.