Dalla prossima estate la Kadjar renderà più ampia la possibilità di scelta di una crossover nella gamma Renault, riprendendo su scala maggiore alcuni tratti della Captur e collocandosi un po’ sotto la Koleos. Farà una bella concorrenza alla Nissan Qashqai, la “cugina” con la quale condivide molti aspetti tecnici. Il pianale e numerosi altri compenenti della Kadjar sono infatti frutto del lavoro congiunto dei progettisti dell’Alleanza Nissan Renault. La gamma motori della Kadjar attingerà alla famiglia Energy, i prezzi saranno comunicati a maggio. Il frontale molto scolpito e le fiancate svasate nella zona inferiore sono i principali collegamenti stilistici della Kadjar con la più piccola Captur, rispetto alla quale è più lunga di 33 centimetri, raggiungendo i 4,45 metri, più larga (1,84 metri, +6 cm) e più alta (1,60 metri, +3 cm). La parte inferiore evidenzia la praticità d’uso della vettura con le finiture nere dei bordi del pianale e gli scivoli protettivi sotto i paraurti, mentre l’originale forma del portellone, che in basso sembra fondersi con il paracolpi, e la cornice cromata della vetratura laterale aggiungono eleganza a un design dotato di un’innegabile personalità. L’abitacolo è reso più luminoso dal tettuccio fisso in vetro. Molta cura è stata dedicata alla scelta di materiali di alta qualità e al livello delle finiture. La dotazione include i più diffusi aiuti elettronici alla guida e prevede il sistema di infotainmente R-Link 2 con schermo tattile da 7 pollici e comandi vocali. Lo schienale anteriore destro può essere abbassato in modo da allungare il piano di carico e lo stesso vale per quello posteriore, frazionato. La capacità del bagagliaio con tutti i sedili agibili è di 472 litri. La Kadjar è proposta sia con quattro che con due ruote motrici. Le versioni con trazione integrale consentono al guidatore di selezionare tre modi di utilizzo: automatico, con blocco della ripartizione e 2 ruote Renault Kadjar, crossver in arrivo. Quelle a trazione anteriore dispongono del sistema Extended Grip in associazione con pneumatici M+S per migliorare la motricità sui percorsi più difficili. Il comportamento off road della Kadjar beneficia comunque di un’altezza libera da terra di 19 cm, di angoli d’attacco di 18 gradi e di uscita di 25 gradi. Costruita a Palencia in Spagna, sarà venduta da giugno in Europa, nei principali Stati del bacino mediterraneo e in Africa. Nel 2016 arriverà sull’importante mercato cinese, primo prodotto realizzato dalla Renault in quel Paese, nel nuovo stabilimento di Wuhan. Renault Kadjar, crossover a Ginevra