L'annuale classifica dei marchi globalmente dal maggior valore vede tre colossi del settore tecnologico ai primi tre posti: Apple, Google e Microsoft occupano il podio, con rispettivamente valori nell'ordine dei 246 miliardi di dollari, 173 e 115. E le case automobilistiche? Conferma la posizione di predominio Toyota, che dal 2006 per 8 volte ha staccato la palma di marchio auto di maggior valore. Nel 2015 perde 4 posizioni nella classifica assoluta, risultando 30mo marchio con un valore di 28,9 miliardi di dollari. Cedono terreno un po' tutti, compresa Bmw (-2 posizioni), seconda nella graduatoria riservata all'industria automobilistica e 34mo brand assoluto, a 26,3 miliardi. Mercedes è 43ma assoluta, terza di settore e 21,7 miliardi. Nelle retrovie della top 100 stilata da Brandz c'è Honda, a 13,3 miliardi di euro di valore, che perde ben 8 posizioni. Guadagnano terreno, invece, Ford (80mo brand in asoluto con 13,1 miliardi, quinto tra gli automobilistici e in recupero di 4 posizioni) e Nissan, +3 posizioni, in 93ma assoluta e 11,4 miliardi. BrandZ Top 100 Most Valuable Global Brands è l'unico studio dedicato al valore di un brand, realizzato raccogliendo le opinioni di oltre due milioni di consumatori in 30 diversi Paesi. Secondo BrandZ, la percezione che i consumatori hanno di un marchio è fondamentale per determinarne il valore. In base all’attuale rapporto, nonostante l’incremento delle vendite in alcuni Paesi, in altri i volumi continuano ad attestarsi su valori inferiori rispetto al periodo antecedente alla crisi, comportando un calo generale del valore dei marchi. Nel 2014 le vendite globali di Toyota sono aumentate del 2,5% raggiungendo 10,2 milioni di unità e contribuendo positivamente alla valorizzazione del brand. Fabiano Polimeni