Farà il suo debutto in pista in occasione della tappa di Spielberg, in Austria, della serie TCR internazionale, Volkswagen Golf in versione da gara. Per ora è un concept, laboratorio viaggiante sul quale macinare chilometri, esperienza, in vista di un 2016 che potrebbe sfociare in un progetto destinato ai clienti della casa di Wolfsburg. Mettere in pista la Golf secondo le specifiche del campionato turismo, la serie TCR, non è stato un problema per i tecnici capitanati da Jost Capito, che miete successi a raffica nel Wrc ormai da tre anni di seguito. Tanto più se si pensa alla cooperazione con Seat, la cui divisione motorsport ha mandato in pista quest'anno la Leon Cup Racer. E tra le due auto le affinità sono parecchie, non fosse altro perché i relativi progetti delle versioni di serie sono strettamente imparentati, a cominciare dal pianale Mqb per proseguire sul fronte motoristico e della trasmissione. Volkswagen TCR-Golf Volkswagen TCR-Golf Dalla Golf R stradale con 300 cavalli si passa ai 330 cavalli e 410 Nm del modello per le corse, sempre espressi dal motore quattro cilindri 2.0 Tsi, che guadagna 30 cavalli e altrettanti newtonmetri di coppia. Diversamente da quanto si potrebbe pensare, niente trazione integrale, abbandonata in favore di uno schema tutt'avanti, accompagnato da un cambio robotizzato DSG 6 marce e un differenziale a slittamento limitato. La veste aerodinamica trasforma nettamente la Golf, merito delle carreggiate allargate di 4 centimetri, del paraurti anteriore con prese dinamiche nella zona centrale, mentre le estremità sono chiuse e incanalano l'aria lungo le fiancate, migliorando l'aerodinamica. Cofano motore con un ampio sfogo d'aria e sganci rapidi per operazioni più rapide da parte dei meccanici. La fiancata svela la configurazione cinque porte, insieme a cerchi in lega da 18 pollici gommati Michelin, con angoli caratteristici più spinti, per le esigenze della pista. Al posteriore, ancora carbonio, come per lo splitter all'avantreno: un'ala enorme assicura deportanza alle alte velocità, lavorando insieme al diffusore, alle cui estremità sono stati posizionati i terminali di scarico. Due macchine debutteranno a Spielberg il prossimo week end e saranno gestite dal team Liqui Moly Engstler, nel 2016 potremmo ritrovarla con un programma più ampio. Fabiano Polimeni