Nissan Juke-R, il super crossover al testosterone torna dopo quattro anni e con 600 cavalli da scatenare. Sotto il vestito ci sono il motore e il telaio della mitica GT-R (la Porsche Killer o Godzilla, se più vi piace) e lo stile si presenta ancora più grintoso. I seicento cavalli arrivano dal motore della GT-R Nismo ed esteticamente la Juke-R è sviluppata sulla carrozzeria dell’ultima versione di Juke, quella del 2014. Ovvero con una nuova forma dei gruppi ottici, con luci e lampadine al LED che incorporano gli indicatori di direzione al LED. E ancora, la nuova griglia Nissan V-motion. Motore. Il V6 biturbo di 3.8 litri arriva a 600 cavalli con 652 Nm di coppia, grazie all'ottimizzazione dell’impianto di aspirazione e scarico, all’adozione di una diversa fasatura e all’impiego dei due turbocompressori dalla GT-R GT3. Ecco le caratteristiche specifiche della Juke-R. Paraurti anteriore al 100% in fibra di carbonio, rivisitato sia nel design che a livello funzionale. La grandezza delle prese d’aria nel paraurti anteriore è raddoppiata per far fronte al raffreddamento del motore. Paraurti posteriore, sempre in fibra di carbonio, che incorpora un diffusore in carbonio a vista. Il paraurti avrà nuovi scarichi realizzati in carbonio lavorato ad alte temperature Alettoni posteriori, costituiti da un unico pezzo in fibra di carbonio con una finitura in carbonio a vista. Parafanghi anteriori, in acciaio, passaruota anteriori e posteriori sono realizzati in pezzi di carbonio amalgamati con il paraurti e i disegni del battitacco. Minigonne laterali ottimizzate nel design e realizzate in fibra di carbonio.Gruppo ottico anteriore e fanali ridisegnati. Il cofano integra i condotti di raffreddamento del motore in carbonio.  

Nissan Juke-R, si aggiorna crossover supercar