Il futuro dice Peugeot 2008 DKR16 ma è al passato che il Leone guarda avvicinandosi all'appuntamento con Auto e Moto d'Epoca 2015. A Padova verrà esposta la storia Peugeot nei rally raid, anzitutto Parigi-Dakar, ma non solo. Tornati a competere in quella che è tutta un'altra gara, a cominciare dal Continente, lo scorso gennaio, la divisione Peugeot Sport ha sviluppato il nuovo prototipo che verrà guidato il prossimo gennaio da una schiera di fuoriclasse: Despres, Loeb, Peterhansel, Sainz. Bastassero i nomi, avrebbero già vinto. Auto e Moto d'Epoca 2015 sarà l'occasione per ripercorrere la storia attraverso tre modelli iconici: Peugeot 504 Coupé V6, Peugeot 205 T16 Grand Raid e Peugeot 405 T1 Grand Raid: 10 anni di impegno in sintesi, dal 1978 al 1988, una piccola parte delle avventure nei rally raid, che per il marchio risalgono addirittura agli anni Cinquanta. Impegno non ufficiale, di un privato, concessionario kenyota che si prepara prima la sua 203, passando alla 404 in seguito e sarà ricompensato con un podio nel Rally del Kenya del '58. Arriverà nel 1975 l'impegno ufficiale Peugeot nei rally raid, con la 504 berlina: Rally Safari, Rally del Marocco e della Costa d'Avorio tra i successi. Un anno dopo sarà dominio al Costa d'Avorio, ma con 504 Coupé e cinque macchine davanti a tutti, che poi saranno appena 8, da un elenco partenti di 51. Una corsa a eliminazione. A vincere, il cognome che abbini ad altre latitudini, quelle nordiche: Timo Makinen con Henry Liddon. Non la 504 Coupé da 240 cavalli in esposizione a Padova, bensì l'esemplare del 1978, di Nicolas e Lefebvre. Dal Gruppo B dei rally, negli anni Ottanta Peugeot 205 T16 si "reinventa" e dopo i titoli mondiali del 1985 e '86 arriva alla Parigi-Dakar in versione Grand Raid. Al volante dell'esemplare che Peugeot esporrà ad Auto e Moto d'Epoca c'era Ari Vatanen nel 1987, vittorioso al Rally dei Faraoni, un anno dopo sarà trionfo alla Dakar, con una scheda tecnica che recita: motore 1.8 litri turbo, 360 cavalli, trazione integrale e cambio sei marce. Peugeot 504 Coupé Peugeot 405 T16 Grand Raid Ultimo tassello della storia Peugeot nei rally raid, la 405 T16 Grand Raid. Doppietta alal Dakar nel 1989 e nel 1990, con Vatanen baciato dalla dea bendata nella prima occasione, visto che fu una monetina tirata da Jean Todt - direttore sportivo all'epoca di Peugeot Sport - a decidere chi tra il finlandese e Jacky Ickx sarebbe dovuto essere il vincitore. f.p.