BMW M2 Coupe, ecco la sportiva "concentrata", attesa e finalmente svelata, che porta la M autentica sul modello sportivo più compatto della casa bavarese. La M2 entra quindi a far parte, a pieno diritto di una famiglia esclusiva. Si presenta con doti e look degni delle aspettative. Muscolare, cerchi da 19", prese d'aria, speciale impianto di scarico M a doppi terminali, con trazione posteriore, testosterone e potenza da vendere. Una pocket M, anche nell'abitacolo con Alcantara per i pannelli interni delle porte e la consolle centrale, abbinato alla fibra di carbonio, con tutto il DNA per prestazioni e divertimento, in mani esperte, ovviamente. Sotto il cofano batte un cuore forte. Il 6 cilindri in linea benzina di 3.0 litri M TwinPower Turbo che eroga 370 cavalli a 6500 giri (consumo di 8,5 litri/100 km, 199 g/km di emissioni di Co2) capace di una coppia massimaa di 465 Nm, che arriva fino a 500 Nm in overboost. Il cambio è manuale a sei marce o opzionale a doppia frizione, noto come M DCT (M Double Cloutch Transimission, il consumo cala a 7,9 litri/100 km) con il quale, e grazie al launch control, l'accelerazione da 0 a 100 km/h è di 4"3. La velocità è limitata a 250 km/h. Dalla BMW M3 e M4 l’asse anteriore e posteriore in lega leggera di alluminio, c'è il differenziale elettronico Active M Differential per ottimizzare trazione e stabilità direzionale nell'uso sportivo. Per mostrare tutto il suo carattere il Dinamic Stability Control è dotato anche della modalità M. Tutto per dare il massimo.

BMW M2, sportiva da 370 cv - le foto

P90199698-highRes