Questa volta, gli airbag, Takata, non hanno colpe. Per Toyota arriva un nuovo richiamo, resosi necessario per un malfunzionamento del pulsante degli alzacristalli che, in determinate situazioni, potrebbe portare a un corto circuito e conseguente surriscaldamento, fino al rischio di incendio. A essere affetti sono 6 milioni e mezzo di auto, di cui 2 milioni e 700 mila in nord America e 1 milione e 200 mila in Europa. Modelli come Toyota Yaris, Toyota Corolla, RAV4, ai quali si aggiungono Camry, Crown – sulla quale, in Giappone si aggiunge un altro malfunzionamento, con l’apertura involontaria del cofano –, Highlander, Matrix, Scion xB, Sequoia e Tundra. Le annate che saranno soggette a richiamo, con una comunicazione scritta della casa ad avvisare i proprietari delle vetture con numero di telaio per le quali si dovrà provvedere alla sistemazione, sono quelle comprese tra il 2005 e il 2010. All’origine del possibile cortocircuito si è accertato ci sia l’accumulo di sporco intorno alle parti elettriche del pulsante degli alzavetri. Toyota ha dichiarato che al momento non si ha notizia di incidenti stradali causati dal problema al pulsante dell’alzavetro, mentre negli USA un cliente ha riportato bruciature a una mano. f.p.