Mancava lei, quella buona per ogni terreno. Nuova Audi A4 Allroad si presenta al salone di Detroit 2016 e lo fa intervenendo sulla base offerta dalla Audi A4 Avant, per proporre un prodotto capace di muoversi bene sugli sterrati, grazie ad accorgimenti tecnici mirati. Anzitutto altezza da terra incrementata, 23 millimetri extra che portano a 34 millimetri di "luce" in più tra fondo e terreno di quanti non se ne trovino sulla Avant. Dai rischi dei passaggi su pietre e fondi tutt'altro che perfetti proteggono gli elementi in plastica disseminati lungo tutto il perimetro dell'auto, con la possibilità di scegliere tra cinque tinte alternative al grigio, da abbinare con 14 colorazioni per la carrozzeria. Su questo fronte si registrano 15 kg in meno nel confronto con la precedente generazione, un contributo importante che porta il complessivo dato a 90 kg in meno, grazie sì al nuovo pianale ma anche a perfezionamenti sul versante delle sospensioni, alleggerite quelle anteriori di 5 kg, come del servosterzo elettromeccanico (-3,5 kg). Così, ecco una Audi A4 Allroad 2.0 Tfsi che è la configurazione più leggera, a 1.580 kg. Lo stile della station integrale può contare su fari Xenon plus di serie, mentre a richiesta saranno offerti i proiettori Matrix led e le frecce sequenziali. Accessori a richiesta restano anche l'Audi Connect con i suoi servizi, su rete veloce LTE, l'Audi Virtual Cockpit da 12.3 pollici e il sistema di infotainment evoluto MMI Plus, con display da 8.3 pollici (di serie c'è l'MMI da 7 pollici). Proseguendo il lungo elenco di dotazioni accessorie, c'è lo sterzo a demoltiplicazione variabile Dynamic Steering, le luci ambientali configurabili tra 30 sfumature e il climatizzatore con comandi touch. Più strettamente collegato alla dinamica di marcia è il controllo degli ammortizzatori tramite Audi Drive Select, con l'elettronica a leggere i dati da ogni singola ruota relativamente movimento, accelerazione longitudinale e trasversale, così da regolare di conseguenza la taratura dell'ammortizzatore.

La gallery di Audi A4 Allroad

Le dimensioni di nuova Audi A4 Allroad si riassumono con una lunghezza di 4 metri e 75 centimetri, una larghezza di un metro e 84 e un'altezza di 149 centimetri, il tutto completato dal passo di 2 metri e 81. E' auto che non teme anche il traino di oggetti anche molto pesanti, visti i 2.100 kg assicurati su una pendenza dell'8%. Con il sistema di traino c'è anche il gancio a sblocco elettrico, tramite un pulsante, nonché un sistema di assistenza al rimorchio. Restando in campo di sistemi di ausilio alla guida, l'Adaptive cruise control si presenta con sistema stop&go e Traffic jam, ovvero, fino a 65 km/h l'auto è in grado di muoversi autonomamente per quanto riguarda mantenimento della velocità, frenata, stop, ripartenza e suggerisce anche i movimenti da impartire con il volante. Sul mercato europeo arriverà dall'estate e si presenterà con un nutrito elenco di motorizzazioni, con potenze comprese tra 150 e 272 cavalli. Il 2.0 Tdi 150 cavalli arriverà in un secondo momento, da subito, invece, il 2.0 Tdi 163 e 190 cavalli, entrambi con 400 Nm di coppia massima e cambio S-Tronic 7 marce. Consumi dichiarati in 4.9 litri/100 per tutt'e due le varianti, mentre le prestazioni più vivaci si hanno con il 190 cavalli: 7"8 nello zero-cento e 220 orari. Altro turbodiesel, il V6 3.0 Tdi: 218 o 272 cavalli, 400 Nm per il primo, 600 per il secondo, forte anche di 250 km/h di velocità massima e uno sprint decisamente sportivo: 5"5 da 0 a 100. I consumi? Dichiarati in 5.3 litri/100 km. Sarà l'unica motorizzazione, il 3.0 Tdi 272 cavalli, con il cambio automatico Tiptronic 8 marce di serie. Passando all'unica proposta turbo benzina, il 2.0 Tfsi, è forte di 252 cavalli e 370 Nm di coppia, sufficienti per fare i 246 orari, accelerare in 6"1 e consumare 6.4 litri/100 km in abbinamento al cambio S-Tronic 7 marce di serie. Fabiano Polimeni