Inizia a prender forma la novità principale dello stand Skoda al salone di Ginevra 2016. Il suv che sul mercato accoglieremo probabilmente con il nome di Kodiak, si presenterà in anteprima a inizio marzo nelle vesti di concept car: Skoda VisionS. Ha le proporzioni e gli stilemi che contrassegneranno un prodotto di taglia media, strettamente imparentato con Volkswagen CrossBlue e destinato a giocare la partita contro Hyundai Santa Fe, Nissan X-Trail, principali avversarie che restano in quota 4 metri e 70 centimetri di lunghezza - tanti ne misura VisionS -. In larghezza si arriva a 191 centimetri, a fronte di un'altezza di 1 metro e 68. La configurazione che esordirà a Ginevra prevede un abitacolo con sei poltrone singole, disposte su tre file, scelta che è prevedibile si trasformerà per il prodotto di serie in una duplice alternativa: 5 o 7 posti. Le anticipazioni tecniche, rigorosamente non ufficiali, suggeriscono un suv con motori 4 cilindri turbo benzina e diesel, con cubature tra 1.6 e 2 litri, ovviamente con la possibilità di trazione integrale. Se la scheda tecnica risulterà più chiara in prossimità della presentazione, i tratti stilistici sono già evidenti e proseguono nel solco di un design semplice, caratterizzato da tagli geometrici e spigoli nei punti giusti, per dare dinamismo a un corpo vettura importante. L'anteriore introduce le novità più interessanti rispetto agli stilemi Skoda apprezzati di recente, pensiamo alla Superb. Skoda VisionS concept, suv Kodiak (2) La calandra guadagna un rilievo ancor più marcato, grazie allo stacco netto della cornice con la carrozzeria, merito della colorazione a contrasto e del gioco su due livelli con i gruppi ottici, leggermente più arretrati, da quanto traspare nei bozzetti ufficiali. C'è un effetto tridimensionale non nuovo in assoluto, ma ben riuscito nel complesso. I fari stessi si sdoppiano, quelli principali si assottigliano rispetto alla Superb, mentre poco più giù c'è un elemento a trapezio aggiuntivo. Da notare anche i profili verticali della griglia, che richiameranno le lavorazioni artigianali ceche del vetro (le immaginiamo, pertanto, trasparenti) e le piccole prese d'aria sul paraurti, a riprendere le soluzioni della calandra. Fiancata con linea di cintura regolare, protezioni in plastica alla base delle portiere e intorno ai passaruota, in un mix di linee tonde e squadrate. Al posteriore si apprezza il bel disegno avveniristico adottato per i fari, completati da una striscia luminosa a tutta larghezza sul paraurti, appena sopra i terminali di scarico, integrati nell'elemento in plastica scura. Skoda VisionS concept, suv Kodiak (3) Fabiano Polimeni