Dal motorsport al Salone di Ginevra, ecco la Porsche 911 R, sportiva pura in stile classico. Spinta da un motore aspirato boxer sei cilindri da quattro litri che eroga 500 cavalli e un cambio manuale sportivo a sei marce con escursioni ridotte: nella famiglia delle più speciali, assieme alla 911 GT3 e 911 GT3 RS. In piena sintonia come la prima 911 R (Racing): auto sportiva omologata per l'uso stradale del 1967, impiegata nei rally, nella Targa Florio e in altre gare. La 911 R del 2016, come la sua leggendaria antenata, adotta una struttura leggera: grazie ad un peso complessivo di 1.370 chilogrammi, questo modello speciale limitato a 991 esemplari è attualmente la 911 più leggera. (50 chilogrammi in meno della 911 GT3 RS).  In Italia sarà disponibile da maggio a un prezzo di 195.339 euro. Motore da corsa. Nella parte posteriore si scatena il propulsore 500 CV a 8.250 giri/min e 460 Nm di coppia ad un regime di 6.250/min. La trazione posteriore e l'accelerazione 0-100 km/h si brucia in 3,8 secondi. La velocità massima della 911 R termina è di ben 323 km/h. Il consumo combinato di carburante è pari a 13,3 l/100 km.

Nata per le curve. L'asse posteriore sterzante di serie, progettato specificamente, garantisce sterzate dirette e precisione di manovra accompagnate da un'elevata stabilità di guida. Il differenziale posteriore autobloccante meccanico fornisce la massima trazione. Il Porsche Ceramic Composite Brake (PCCB), dotato di dischi freno con diametro di ben 410 mm all'asse anteriore e di 390 mm all'asse posteriore, è una garanzia. Le scarpe sono i pneumatici Ultra High Performance anteriori da 245 mm e posteriori da 305 mm, montati su cerchi in lega leggera fucinati da 20 pollici con serraggio centrale in alluminio opaco. Porsche 911 R
I sistemi di regolazione del Porsche Stability Management (PSM) sono stati adeguati in modo specifico. Una funzione «doppietta» attivabile tramite tasto, per passaggi perfetti alle marce inferiori, e il volano a massa singola opzionale rientrano nel repertorio della 911 R. Per renderla urbana e idonea all'uso quotidiano è disponibile, come optional, un sistema di sollevamento che consente di alzare la vettura di circa 30 mm all'asse anteriore premendo un pulsante.

Leggerezza. Il cofano anteriore e i passaruota sono in carbonio, il tetto è in magnesio. Il baricentro della vettura quindi si abbassa. Il lunotto e i cristalli laterali posteriori sono in materiale sintetico leggero. Gli interni sono caratterizzati da un ridotto isolamento e dall'assenza dei sedili posteriori. Inoltre, per alleggerire la vettura, si è rinunciato anche all'impianto di climatizzazione opzionale e alla radio, compreso il sistema audio.

Look. Solo la parte anteriore e posteriore della GT3 e i doppi terminali di scarico centrali richiamano il luogo di nascita della 911 R: il reparto Motorsport di Flacht. Tecnicamente, quindi, il punto forte della 911 R si nasconde sotto il cofano: la tecnica viene dalla 911 GT3 RS. Le componenti in struttura leggera della carrozzeria e il telaio derivano completamente dalla 911 GT3. Nell'ottica dell'impiego su strada, la vettura è priva di alettone posteriore fisso, ma dotata del tipico spoiler posteriore estraibile dei modelli Carrera e di un diffusore posteriore nel sottoscocca, specifico dei modelli R, per garantire la necessaria deportanza. Il paraurti anteriore e posteriore derivano dalla 911 GT3. L'impianto di scarico sportivo è realizzato in leggero titanio. Sul frontale è presente uno spoilerino ridisegnato. Le scritte Porsche sui fianchi della vettura e le fasce in colore rosso o verde lungo tutta la parte centrale descrivono l'affinità della 911 R con la sua antenata.

All'interno ci sono avvolgenti sedili a guscio in carbonio con fascia centrale in tessuto Pepita a quadretti di due colori, in omaggio alla prima 911 degli Anni 60. Il volante sportivo GT è specifico dei modelli R con diametro di 360 mm. Il cambio ha la leva corta specifica per la 911 R e il pedale della frizione. Le modanature in carbonio recano una targhetta in alluminio sul lato passeggero che indica il numero dell'edizione limitata della 911 R. Tipiche delle vetture GT sono le leve apriporta a fascetta.