Erano rimaste in tre a giocarsi il titolo di World Car of the Year 2016. Come accade ormai da 10 anni a questa parte, al Salone di New York è stata eletta l'auto dell'anno globale. Ed è un successo su più fronti per Mazda, che si aggiudica il titolo più ambito con la spider MX-5, vincitrice in volata su Mercedes GLC. Con 764 punti contro 758 ha avuto la meglio, primeggiando in maniera netta sul voto legato all'"Appeal emotivo", con un bel 9 contro il 7.8 di GLC e il 6.9 assegnato dai giurati alla Audi A4, terza con 750 punti complessivi. Differenza segnata anche sul fronte del rapporto tra Prezzo e Valore: 8.1 Mazda MX-5, 7 Mercedes GLC e 6.9 Audi A4. La seconda affermazione, non legata a un singolo prodotto, quanto piuttosto all'interpretazione del design, Mazda la ottiene con il World Car Design of the Year: il Kodo Design ha caratterizzato l'intera gamma dal lancio della Mazda6 in avanti, ponendo sotto un unico "ombrello" stilistico dall'utilitaria Mazda2 alla MX-5. Vittoria per la spider, 268 punti contro i 232 di Jaguar XE, terza piazza per il crossover Mazda CX-3, con 199 punti. Altre categorie sono state premiate con riconoscimenti importanti. Va a BMW Serie 7 il titolo di World Luxury Car, in una partita sul filo di lana con Volvo XC90, 815 contro 804 punti, relegando Audi Q7 al terzo posto (785 punti). Tra le supercar, erano rimaste Audi R8 Coupé, Mercedes AMG C63 Coupé e Honda Civic Type-R in lotta per il successo nella categoria World Performance Car: concludono in quest'ordine, con la R8 vincente per 10 punti sulla C63 Coupé. Infine, il World Green Car ha premiato le auto ecologiche ed è Toyota a monopolizzare le prime posizioni del podio: premiata la fuel cell a idrogeno Toyota Mirai (260 punti), davanti a Toyota Prius Hybrid (233) e Chevrolet Volt (191). Auto dell'anno 2016, premiata Opel Astra Mazda MX-5 RF, novità coupé-spider a New York Mercedes GLC Coupé, la GLC "sportiva"   Fabiano Polimeni