Ben nota per i trascorsi in Formula 1 e nella MotoGP, la Bridgestone è ai vertici della produzione mondiale di pneumatici con prodotti destinati a veicoli di ogni tipo.

L’ultima novità del marchio giapponese si chiama DriveGuard ed è in arrivo da marzo in Italia con caratteristiche d’avanguardia soprattutto in termini di sicurezza e affidabilità.

Grazie alla particolare costruzione della carcassa e agli speciali inserti nei fianchi, il nuovo pneumatico permette infatti di percorrere sino a 80 km a un massimo di 80 km/h anche completamente sgonfio.

Uno dei vantaggi è quello di poter essere montato su qualunque tipo di ruota, a patto di disporre del sistema di controllo della pressione delle gomme TMPS, obbligatorio sulle vetture della comunità europea a partire da novembre del 2014.

Le differenze con i tradizionali pneumatici “runflat” non si esauriscono qui, dato che la nuova famiglia di gomme sopporta anche, entro certi limiti, squarci e tagli sul fianco o sul battistrada. Non serve più la classica gomma di scorta, in concomitanza con un alleggerimento della struttura che è del 25% rispetto a una runflat.

Se non si esagera con le percorrenze (80 km sono il limite massimo) la gomma forata può essere recuperabile se non ha subito danni troppo estesi.

In commercio la serie DriveGuard è disponibile in 19 misure per le coperture estive e 11 per quelle invernali, su ruote da 15” a 19”. Per i prezzi si parla di circa il 15/20% in più delle corrispondenti Turanza prodotte dalla stessa Bridgestone.