E' un'offerta destinata ad ampliarsi, quella di BMW nel segmento delle auto di lusso. Si discute del segmento F, dove oggi è la sola Serie 7 a proporsi, troppo poco per contrastare una gamma strutturata su più varianti di carrozzeria in casa Mercedes. Secondo Bloomberg, per colmare il gap di vendite dalla casa di Stoccarda, nel 2019 arriverà un modello coupé, più volte immaginato come necessario completamento della gamma, nonché tratteggiato dal concept BMW Pininfarina GranLusso (in foto). 

Le voci rilanciate sono attendibili, interne al marchio tedesco, obbligato a imprimere un cambio di passo deciso sul fronte delle vendite della Serie 7, quest'anno previste oltre le 50 mila unità, all'incirca lo stesso volume registrato nel 2013, dati IHS Markit alla mano. Grossomodo nello stesso lasso di tempo, dal 2012 a oggi, Mercedes Classe S è passata, invece, da poco meno di 70 mila unità vendute a oltre 80 mila. 

Le indiscrezioni rilanciate da Oltreoceano vanno a sommarsi alle parole di Harald Krueger, presidente del consiglio di amministrazione del gruppo BMW, che nei mesi scorsi aveva anticipato l'esistenza di un nuovo progetto per il segmento lusso. Suv, berlina e coupé, tre proposte  diverse, accomunate da una medesima radice di appartenenza. Quale sarebbe la "colpa" della Serie 7? L'insider avvicinato da Bloomberg la accusa di un design troppo compassato e la presenza di un numero di novità hi-tech inferiori alla concorrenza (pur essendo stata premiata per la costruzione della carrozzeria con l'Euro Car Body Award), aspettando quella Audi A8 che, secondo gli analisti di Exane BNP Paribas, sarà in grado di rubare quote di clientela proprio alla Serie 7. 

BMW 850CSi, la prova su strada

Nuova Serie 7, prova su strada