Avrebbe dato ugualmente nell'occhio, Pasin Lathouras, anche se avesse scelto una "semplice" Koenigsegg Agera RS. Ma le hypercar è noto siano tanto rare quanto personalizzate nei minimi particolari, per ricrearsi un esemplare che sia unico. Sarà presentata in anteprima al Concorso d'eleganza Salon Privé a Palazzo Blenheim, dall'1 al 3 settembre, la specialissima Agera RS, ribattezzata Naraya dal facoltoso proprietario (peraltro anche pilota GT, dove guida però Ferrari). 

I 1.160 cavalli e 1.280 Nm di coppia massima del propulsore V8 restano invariati, la personalizzazione ha riguardato il look della Agera RS, con una speciale verniciatura della carrozzeria. Fibra di carbonio a vista, con riflessi blu, un effetto degno di nota, utilizzato anche a bordo. A spiccare sulle forme aerodinamiche della Agera RS, tocchi dorati. Non si tratta di semplici decorazioni, bensì di vere e proprie foglie d'oro inserite dalle sapienti mani di uno specialista della personalizzazione, Ettore Callegaro.

Per applicare le foglie d'oro sono servite due settimane di lavoro, 12 ore al giorno per 12 giorni, da sommare all'anno e mezzo necessario perché venisse realizzata la Naraya di Lathouras. Un lavoro certosino, quello di applicazione dei particolari in oro sulla carrozzeria, opportunamente trattata con specifici collanti, dopodiché gli strati di trasparente sono stati applicati per proteggere da graffi l'intera superficie. 

Koenigsegg One:1 a caccia del record al Nurburgring

Non meno prestigiosi sono gli interni, caratterizzati da rivestimenti in Alcantara blu con cuciture color oro, inserti intorno alle bocchette del clima, sul volante e una targa che ha tutto il valore di una realizzazione in oro a 18 carati, sommata a ben 155 diamanti. 

Agera XS, anteprima negli USA