Una proposta inconsueta, che non ti aspetti: ovvero partire da Roma e raggiungere il Motorshow di Bologna, percorrendo in parte le strade della celebre Mille Miglia, con prove di regolarità a cronometro. E così l’invito della Mercedes-Benz a partecipare alla “300 Miglia Smart”, tanto singolare quanto gradito, è stato accettato in un batter d’occhio e ci siamo trovati il 1° dicembre belli e pronti allo start, dato a Roma dalla sede della filiale italiana del colosso tedesco.

I quasi 500 km da percorrere sulle tortuose strade provinciali, certamente più adatte alla piccola Smart, e anche un pezzo d’autostrada sull’Appennino sino a Bologna, ci hanno fatto apprezzare molto il confort e lo sprint della nostra Smart Forfour a 3 cilindri col motore 900 turbo, e il cambio automatico a doppia frizione ben gestibile soprattutto con le palette dietro al volante, utili soprattutto quando si trattava di scalare le marce alle velocità più allegre: infatti i 90 cavalli di questa utilitaria sulla strada si fanno assolutamente rispettare.

Il percorso prevedeva una gara di regolarità in cinque tappe, che hanno attraversato o sfiorato passi e borghi d’Italia splendidi e famosi come la Val d’Orcia o la maestosa Rocca di Radicofani. I cronometri sempre in mano per rispettare i tempi imposti e anche, una certa dose di abilità e di esperienza per non “sforare” il rigoroso minutaggio previsto sul kartdromo di Siena, affrontato già in tarda serata e con un freddo cane, hanno fatto il resto, rendendo ancora più divertente e interessante questo viaggio di circa 8 ore da Roma al Motorshow di Bologna dove, con un po’ di fortuna scopriamo di esserci classificati al secondo posto e dove ci aspettava l’anteprima della nuovissima Smart Forfour Electric Drive, che arriverà nel 2017 con un’autonomia più estesa (160 km.), tempi di ricarica ridottissimi e un prezzo ben più contenuto della Smartina elettrica precedente.

Ben 500.000 sono le Smart vendute in Italia nei 18 anni dalla nascita di questo piccolo fenomeno destinato a durare ancora molto, soprattutto nelle nostre città congestionate da un traffico impossibile. Ma ora possiamo affermare che anche sulle strade provinciali e, perché no, in autostrada, il confort offerto dalla Smart è veramente inaspettato e le prestazioni sono adeguate alle necessità, sempre che non si debbano caricare molti bagagli e il fondo stradale non sia troppo sconnesso. Una chicca finale: non credevamo mai che una macchina in fondo così piccola avesse dei fari tanto potenti. Quando in tarda serata andavamo un po’ allegri per rispettare l’orario di arrivo a Bologna e non era chiara la strada, un colpetto di abbaglianti e nasceva il giorno!  Sono piccola, ma ho tutto quello che serve per viaggi sicuri….

SMART - LISTINO PREZZI