Anteprima mondiale a Parigi, poi tappa al Motor Show di Bologna, per la prima uscita italiana. Jeep Grand Cherokee apre le prenotazioni del model year 2017, con aggiornamenti stilistici, ma soprattutto i debutto dell'allestimento Trailhawk. Dopo Cherokee e Renegade, anche il suv di segmento D guadagna la personalizzazione che più strizza l'occhio all'impiego off-road. Accanto ai nuovi fendinebbia, al disegno rivisto della calandra con 7 feritoie, Grand Cherokee Trailhawk si segnala per il cofano con decalcomania anti-riflesso, le piastre a protezione del sottoscocca, i cerchi da 18 pollici con gomme GoodYear Adventure rinforzate in kevlar. Altri interventi minori coinvolgono i particolari grigi sulle calotte degli specchietti. 

A bordo, spazio per sedili in pelle con particolari scamosciati e cuciture rosse, in un ambiente caratterizzato da un plancia con inserti piano Black. Nella dotazione di serie si segnala l'infotainment UConnect con schermo da 8.4 pollici: oltre alle funzioni classiche e di navigazione, la pagina Off Road fornisce utili indicazioni durante l'impiego in fuoristrada: vengono riportate informazioni sull'esatta posizione delle ruote, l'escursione delle sospensioni pneumatiche Quadra Lift, la trasmissione della coppia sui due assi e la modalità d'uso del Selec Terrain.

Accanto alla funzione di controllo automatico della velocità in discesa trova spazio l'Hill Ascent, che permette di regolare l'andatura ricorrendo alle palette del cambio dietro al volante, anziché attraverso acceleratore e freno. Il cambio automatico 8 marce è il comune denominatore tra le quattro diverse motorizzazioni proposte. Jeep Grand Cherokee Trailhawk è proposta a 71.200 euro, stesso prezzo della Overland, entrambe con motore 3 litri V6 Multijet II nello step da 250 cavalli. L'alternativa a gasolio è costituita dal livello di potenza 190 cavalli, motore d'accesso, in allestimento Laredo, a 56.200 euro.

Grand Cherokee SRT batte l'aereo

Detto della SRT con V8 HEMI 6.4 litri da 468 cavalli e del V8 5.7 litri da 352 cavalli, l'unità benzina più piccola continua a essere il V6 3.6 litri Pentastar, 286 cavalli abbinati unicamente all'allestimento Summit, top di gamma se si esclude la personalizzazione SRT. Summit disponibile anche con il turbodiesel 250 cavalli e il V8 intermedio. La dotazione di serie intergra i fendinebbia a led, i cerchi da 20 pollici, gli interni in pelle Nappa, il rivestimento in pelle scamosciata per il cielo dell'abitacolo, i battitacco illuminati, il sistema Active Noise Cancellation e un impianto audio firmato Harman Kardon da 825 watt.

Il listino prezzi della gamma Jeep Grand Cherokee