Sergio Marchionne ha gelato un po' gli entusiasmi con le sue dichiarazioni al Salone di Detroit, relative a un futuro piuttosto incerto per l'attesa, almeno in Italia, Alfa Romeo Giulia Sportwagon.

"Per quanto riguarda l’Alfa Romeo, invece, il dubbio è se fare o no la Giulia station wagon. Non so ancora se la produrremo. Stiamo aspettando la reazione dei mercati al nuovo SUV Stelvio prima di prendere una decisione. Sapete, la station wagon è un fenomeno esclusivamente europeo, mentre il SUV è mondiale quindi se devo dire come priorità se investire sulla Giulia wagon o sul Suv, sono più orientato alla seconda scelta". 

MARCHIONNE SU ALFA ROMEO AL SALONE DI DETROIT

Ovvero al bivio sarà il mercato a indicare la strada. La porta non è chiusa, ma nemmeno spalancata come pareva negli scorsi mesi. Di positivo c'è che la Giulia station wagon, inizialmente non prevista nei piani, sta stuzzicando il management di FCA, che aspetta un boost dalle vendite per investire su un modello che nel Vecchio Continente potrebbe dare delle soddisfazioni.

Il nodo rimane cruciale. Quante soddisfazioni, intese come monetizzazione? Il gioco dovrà valere la candela e non sarà facile fare i conti. Di certo Marchionne votrrà giocare carte che riterrà altamente vincenti.