Pirelli non è celebre solo per i pneumatici ad alte prestazioni, ma si è ritagliato un ruolo particolare da “specialista dell’inverno” per le gomme da neve. I modelli di punta sono i Sottozero e gli Scorpion.

E' marchio di riferimento per molte Case auto premium e prestige, che li hanno scelti in primo equipaggiamento. Se si considerano questi due segmenti, solo in Europa una vettura su quattro monta pneumatici invernali Pirelli. Da qui il record di omologazioni della famiglia di stagionali della P lunga: ben 650.

Pirelli a St. Moritz in occasione del primo appuntamento dei Campionati del Mondo di Sci Alpino 2017, di cui è sponsor ufficiale, ha mostrato la sua tecnologia applicata ai prodotti stagionali. Tra le nevi dell’Engadina, ai “piedi” di vetture estremamente prestazionali, i Sottozero e gli Scorpion Pirelli sono stati i protagonisti di prove tecniche che ne hanno testato affidabilità e performance.

Per tradurre nella versione invernale la sua strategia del “perfect fit”, cioè ad ogni vettura (e ad ogni automobilista) la copertura adatta alle sue specifiche esigenze, Pirelli si affida a gruppi di lavoro interfunzionali che mettono insieme le capacità degli ingegneri di Milano Bicocca e l’esperienza delle strutture in Germania, per poi testare i prodotti winter in facilities dedicate e di proprietà, situate in diversi punti del Nord Europa (come Ivalo, in Finlandia, o Älvsbyn in Svezia). Non meno importante per lo sviluppo dei prodotti invernali Pirelli è l’esperienza acquisita in numerose competizioni motoristiche che si svolgono su neve e ghiaccio.