Che gomme usano le F.1? Slick oppure gomme da bagnato. Ma anche le intermedie. Noi usiamo estive e invernali, ma per chi fa pochi chilometri possono essere utili anche le quattro stagioni. Sono le “intermedie” della strada: spalla da estivo e battistrada centrale da invernale.

UN CONSIGLIO da una casa di pneumatici viene così sintetizzato sul web. “In caso di aquaplaning rimanete calmi”. Mò me lo segno.

UN PEDONE guarda l’auto che sta facendo retromarcia e, incurante, le passa dietro. Lui vede l’auto che viene verso di lui, ma è convinto che “l’auto” lo veda. L’auto lo “vede” se ha i sensori che segnalano una presenza dietro. Altrimenti il guidatore in retro vede poco e facilmente lo stira per bene.

SONO IMBOTTIGLIATO in una coda dentro una rotonda. Un signore intercetta il mio sguardo e mi fa segno di passare. Ci muoviamo uno alla volta scambiandoci la precedenza da buoni fratelli. Mi immagino la stessa scienza coi guidatori impegnati a leggere il giornale mentre le loro guide autonome devono mettersi d’accordo su chi si muove in quell’imbuto.

QUANDO MUORE l’autista di un personaggio famoso, ad esempio quello di Enzo Ferrari, ci si rende conto che spesso conosce meglio lui il personaggio di chiunque altro. L’autista di Enrico Berlinguer a 85 anni ha persino scritto un libro. Un aneddoto? Anche a Enrico piaceva guidare.

PUBBLICITÀ di un olio su una rivista degli anni ’60: “Ogni giorno 30 Km nel traffico con frequenti arresti, continui cambi di marcia, colpi di acceleratore, un ritmo che logora qualsiasi motore”. Quanto ai frequenti arresti oggi non è cambiato nulla. Certo che i cambi di marcia sono diminuiti, ma spero lo siano anche “i colpi di acceleratore”!

HO FREQUENTATO il CNEL (quello che non è stato abolito col NO al referendum) per qualche anno quando si riuniva la Consulta per la sicurezza stradale. Ho potuto apprezzare la competenza di un tecnico del Ministero dei Trasporti e stupirmi per la presenza di tanti organismi che vi partecipavano non si sà bene a che titolo. Uno per tutti? La Federpesca. Beh, per andare a pescare bisogna comunque prendere l’auto.