Honda si è ripresa il record delle trazioni anteriori al Nurburgring con la nuova Civic Type-R che ha stracciato la Volkswagen Golf GTi Clubsport S di quasi cinque secondi e mezzo con un crono di 7:43.80. Golf che aveva a sua volta “scippato” il record alla Civic precedente di un secondo e mezzo. Considerando che la Seat Leon Cupra da 280 CV aveva staccato un 7:58 40 e che difficilmente la versione da 300 CV potrà abbassare il tempo di 15 secondi, la prossima candidata a battere il record è la futura Renault Megane RS, già annunciata per la fine dell’anno. L’attuale 275 Trophy-R, infatti, si è fermata a 7:54.36 un paio di anni fa e siamo certi che a Dieppe raccoglieranno la sfida.

Honda ha dichiarato di aver stabilito il record nelle fasi finali di sviluppo, con pista asciutta e temperatura ambientale ottimale, abbassando il tempo di 7 secondi rispetto alla precedente Type-R. Un risultato ottenuto grazie all’aggiornamento del 2 litri V-Tec Turbo – 320 CV e 400 Nm – a un rapporto più corto della trasmissione finale e al nuovo pacchetto aerodinamico che aumenta la deportanza alle alte velocità, di cui peraltro l’Inferno Verde è costellato. Tutto questo senza dimenticare la scocca più rigida del 38% ma allo stesso tempo più leggera di 16 kg e le nuove sospensioni posteriori multi-link che hanno sostituito l’assale torcente.

La nuova Type-R è molto più stabile – spiega il responsabile del telaio Ryuichi Kijima – in alcune curve la velocità di percorrenza è superiore anche di 10-15 km/h”. Tornando al record, è stato ottenuto con un’auto in configurazione “stock” tranne che per la gabbia roll-bar aggiunta per motivi di sicurezza ma che non aumenta la rigidità della vettura. Per compensare l’aggravio di peso sono stati rimossi il sistema di infotainment e i sedili posteriori, mentre i pneumatici utilizzati sono omologati per la circolazione su strada. La produzione della nuova Type-R per l’Europa inizierà nell’estate 2017, con le prime consegne previste verosimilmente entro la fine dell’anno.