Sulla falsariga di quanto fatto con i partner cinesi di Hybrid Kinetic Group, Pininfarina sigla un altro contratto di collaborazione per lo sviluppo di una serie di prodotti "chiavi in mano", destinati al mercato medio-orientale. L'annuncio dell'accordo con Iran Khodro prevede la progettazione di una piattaforma modulare sulla quale nasceranno quattro modelli, tra cui la prima auto di segmento medio destinata al mercato iraniano, con una quota che fa del gruppo indistruale Iran Khodro prima compagnia automotive del paese.

Pininfarina curera lo stile dei modelli, l'ingegnerizzazione della piattaforma modulare, lo sviluppo e la validazione virtuale e fisica di quella che sarà poi produzione di serie. L'accordo vedrà collaborare i due gruppi per 36 mesi e vae 70 milioni di euro. Oltre alla realtà locale, Iran Khodro è presente nell'area del nord Africa e dell'Asia centrale.

«L’accordo con Iran Khodro costituisce un altro passo significativo nella attuazione della strategia di crescita della Pininfarina nei mercati della nuova Via della Seta e del Medio-Oriente. Siamo lieti di contribuire allo sviluppo dell’industria nazionale iraniana con un programma di stile ed ingegneria di importanza significativa per la nostra azienda», il commento dell'A.d. del Gruppo Pininfarina, Silvio Pietro Angori. 

La partnership con Pininfarina fa parte di un più ampio progetto di investimenti annunciato da Iran Khodro, pari a 270 milioni di dollari.