Prendere oggigiorno la patente rappresenta una gioia a metà. Da anni vige, difatti, un divieto per chi consegue la tanto sospirata licenza di guida: per un anno non si possono guidare auto che superano i 70 kW (94 cavalli) di potenza e con un rapporto peso/potenza non superiore a 55 kW (75 cavalli) per tonnellata. Anche Nissan ha ovviato a questa barriera legislativa e ha proposto una modello ad hoc, ovvero la Micra per neopatentati che è spinta da un motore a benzina di 1.0 litro, aspirato da 71 cavalli, e con una massa pari a 977 chili

La Micra per neopatentati è basata su quella con il motore da 73 cv, depotenziato e abbinato al cambio manuale a 5 rapporti. Le prestazioni sono da neofiti del volante: la velocità massima è di circa 160 km/h, ma i neopatentati non possono superare i 90 km/h sulle strade extraurbane principali ed i 100 km/h in autostrada nei primi 3 anni dopo aver ottenuto la licenza di guida. La Micra da 71 cv è in listino a 12.600 euro nella versione base Visia, che prevede anche la frenata automatica d’emergenza, il volante regolabile in altezza e profondità e i sedili posteriori reclinabili. Per avere il pack Connect, che offre un display touch screen da 7” con navigatore, occorre aggiungere 350 euro.