Audi TT e Audi R8, per cominciare. In seguito, altri modelli riceveranno le cure di Audi Sport, sotto forma di un pacchetto di sviluppi specifico, Audi Sport Performance Parts. Componenti per migliorare l'aerodinamica, ridurre il peso, ottenere prestazioni superiori dall'assetto. Arriveranno sul mercato al termine dell'estate, su Audi R8 il pacchetto aerodinamico con uno splitter modificato, i flics davanti alle ruote anteriori, l'ala fissa posteriore, genera 26 kg di deportanza supplementare a 150 km/h (52 kg in totale), e oltre 100 kg, per un totale di 250 kg, a 330 km/h. Ala posteriore, flics, splitter e cornici intorno alle prese d'aria tutte in CFRP. 

Su Audi TT, invece, ai componenti in CFRP si aggiungono parti in plastica. Un contributo al look lo offrono i cerchi da 20 pollici, fresati. Stile a parte si riducono le masse non sospese, grazie a una diminuzione di peso che vale 8 kg su Audi R8 e 7,2 kg su Audi TT. L'impianto frenante migliora la resistenza al fading sulla R8, merito delle pastiglie sportive, materiale ottimizzato, al pari della piastra, in titanio.

Elemento esclusivo per Audi TT sarà il cofano motore con apertura centrale, sulle versioni quattro sarà possibile installare una struttura di irrigidimento del retrotreno, su tutte le TT ammesse al programma Performance Parts, invece, potrà scegliersi una gabbia in CFRP, rimpiazzerà i sedili posteriori e porterà maggior rigidità torsionale e un risparmio di peso pari a 20 kg. L'incremento delle prestazioni su Audi TTS e Audi TT RS può contare anche su terminali di scarico Akrapovic in titanio. 

Audi Sport, viaggio nella divisione speciale dei quattro anelli 

Detto delle specificità di ciascun modello e della possibilità di sostituire le sospensioni con diverse soluzioni di gruppo molla-ammortizzatore, regolabile a due o tre vie sia su Audi R8 che Audi TT, entrambe avranno tra le componenti speciali il volante rivestito in Alcantara e le palette del cambio S Tronic realizzate in fibra di carbonio. 

LA GAMMA AUDI E IL LISTINO PREZZI