Lo scorso maggio i cinesi di Geely avevano acquisito la malese Proton, azionista di maggioranza del marchio britannico Lotus. Ora il colosso di Hangzhou, proprietario del marchio Volvo, completa l’acquisizione della Casa fondata da Sir Colin Chapman, diventando proprietaria del 51% delle azioni, col rimanente 49% nelle mani del gruppo malese Etika Automotive. 

Un passo importante, nell’ambito della strategia di espansione del Gruppo cinese fondato nell’86 e già proprietario della svedese Volvo, acquistata da Ford nel 2010 per 1,8 miliardi di dollari. La Casa di Hethel (nell'immagine lo stabilimento), dopo anni di difficoltà, è tornata in attivo sotto la guida dell’amministratore delegato Jean-Marc Gales, in carica dal 2014, e grazie al lancio di nuova serie limitate come la recente Evora GT430 (la Lotus di serie più veloce di sempre), la Elise Cup 250 e la Exige Sport 380.