L'idea è, di per sé, lodevole. Semplice ed efficace, in grado di evitare continue liti con il vicino di casa. Il motivo del discutere potrebbe essere - e qui gli appassionati resteranno trasecolati - l'eccessivo rumore della Ford Mustang GT. Detto come il sound del V8 5 litri è quanto di più statunitense ci sia e meriterebbe d'essere brevettato al pari di quanto accade con le Harley Davidson, da un sondaggio riportato da Ford e condotto da Ranker.com, il rombo dei motori risulterebbe tra i rumori più fastidiosi al mattino. Al pari dell'abbaiare continuo dei cani o dell'utilizzo di attrezzi da lavoro elettrici. Peggio, solo l'utilizzo del tosaerba. 

Questione di decibel e frequenze: oltre gli 80 db per molti il rumore diventa fastidioso, quale che sia l'origine. L'idea di silenziare l'accensione della Ford Mustang GT in fasce orarie programmabili dal display nella strumentazione è venuta a Steve von Foerster, ex ingegnere alla guida della divisione Esperienza utente in fase di sviluppo del prodotto Ford. «Amo il suono del motore V8 ma può essere rumoroso e non puoi infastidire le persone nel tuo vicinato. Ho pensato, "Dev'esserci un modo per dare alla gente un maggior controllo sul suono del motore"»

Mustang Shelby GT350R, il piacere negato: la prova in pista

Il Quiet Mode o Good Neighbour Mode permette di programmare una fascia oraria e la rispettiva rumorosità dello scarico, tra Normal, Sport, Track o Quiet, che riduce i decibel emessi dallo scarico. Ad esempio, tra le 20:00 e le 7:00 si può decidere di "abbassare i volume", una riduzione di 10 decibel, da 82 a 72. L'originalità sta proprio in questa programmazione, essendo già da molto tempo in voga gli scarichi con valvole attive che variano la tonalità - aprendo una seconda linea - al superamento di un determinato regime di rotazione o alla pressione di un tasto.

LA GAMMA FORD E IL LISTINO PREZZI