Ancora nessuna conferma, ma attorno all'esemplare laboratorio di AMG GT R sorpreso in una lunga sessione di collaudi sul circuito del Nurburgring, cominciano a svanire anche i dubbi. Sarebbe in arrivo una AMG GT R Black Series da oltre 600 Cv di potenza,  cioè se possibile più estrema di quella che è già la versione più sportiva della gamma AMG GT. Gli avvistamenti del resto non fanno che confermare le recenti dichiarazioni del numero uno di AMG Tobias Moers, cioè la sua volontà di posizionare al vertice della famiglia GT un modello di diretta derivazione agonistica per competere in modo diretto e frontale con Lamborghini Huracán Performante e Porsche GT3 RS

Molto chiara anche la strada scelta, con il ritorno alla sigla Black Series utilizzata per l'ultima volta nel 2013, quando il V8 da 6.208 centimetri della allora Mercedes SLS AMG poteva contare su uno step di evoluzione che portava alla potenza totale di 631 cavalli, ovvero il 60 in più della versione tradizionale. Questa volta la base di partenza è ancora più promettente, tanto che Tobias Moers ha più volte sottolineato come il propulsore V8 4 litri biturbo da 585 Cv possa permettersi una ulteriore evoluzione. AMG GT R, tocca già i 100 km/h da fermo in 3,6 secondi e raggiunge una velocità massima di 318 km/h, il tutto per un prezzo a listino di 178.410 Euro, ma la ricetta Black Series punta a superare ampiamente la soglia dei 600 cavalli, oltre ad una serie di interventi sull'aerodinamica frontale e di coda, nuove appendici inferiori e una ala posteriore maggiorata, senza contare la sostituzione del lunotto posteriore in cristallo con un elemento in materiale plastico. Ovvia la volontà di ridurre il peso al di sotto dei 1555 kg della attuale GT R, molto meno scontata invece la scelta di tempi, considerando come l'edizione Black Series ha di fatto sancito la fine del ciclo di vita della SLS, durato dal 2010 al 2014. La famiglia AMG GT è già arrivata al canto del cigno ?

Considerando quanto questo modello sia ancorato alle motorizzazioni ad alte prestazioni di tipo tradizionale, la risposta è si. La massima attenzione di AMG ora è dedicata allo sviluppo della coupé a quattro posti  presentata come GT Concept al salone di Ginevra in marzo. Una vettura il cui nome definitivo proprio in questi giorni è al vaglio dello stato maggiore Mercedes, ma della quale si conosce già la caratteristica più importante, cioè che apparterrà alla famiglia EQ Power +, dunque con propulsione ibrida, accoppiando il V8 4.0 litri bi-turbo ad un secondo propulsore elettrico, per un totale di 800 Cv.