Quali sono le strade più pericolose d'Italia? Secondo forniti da ACI su questo triste podio vanno l'A51 Tangenziale Est di Milano, la SS 036 del Lago di Como e dello Spluga e l'A4 Torino-Trieste. Tutte arterie del Nord, dove il traffico è molto più intenso.

La maggioranza dei sinistri però avviene altrove. Circa 7,5 su 10 avvengono sulle strade urbane, 2,5 sulle extraurbane. Gli incidenti aumentano su tutte le tipologie di strada (+2% autostrada, +1,2% extraurbane, +0,5% urbane). Almeno calano morti (-10,2%) e feriti (-0,4%) sulle autostrade. A dimostrazione che le vetture moderne sono più sicure.

Tutti questi numeri sono stati estrapolati da “Localizzazione degli incidenti stradali 2016”, ovvero lo studio realizzato dall’ACI che analizza, sui 55.000 chilometri di strade del nostro Paese, i 36.885 incidenti, dei quali 1.159 mortali, con 1.264 decessi e 59.886 feriti.. In ogni modo nelle tratte autostradali o similari, specialmente nelle vicinanze delle grandi città, la percentuale degli incidenti aumenta.

Nello specifico la A51 Tangenziale Est di Milano – nel tratto compreso tra i chilometri 10 e 12 – è la strada più dannata. Con ben 23 incidenti per chilometro, dieci volte la media italiana di 1,9/km. Poi la SS 036 del Lago e dello Spluga (19,5/km) e la A4 Torino-Trieste (18,5/km). I numeri non mentono. Su questi tratti, il numero di incidenti è sette volte superiore al resto della rete extraurbana. Sono strade da percorrere con la massima attenzione.

TRATTE CON MAGGIORE DENSITA’ DI INCIDENTI

STRADA INC per KM
A 51 – Tangenziale Est Milano 23,0
SS 036 – del Lago di Como e dello Spluga 19,5
A 04 – Torino-Trieste 18,5
Raccordo Tangenziale Nord Città di Bologna (Casalecchio-Aeroporto-San Lazzaro) 18,3
A 20 – Messina-Palermo 18,0
SS 016 – Adriatica 16,0
A 90 – Grande Raccordo Anulare di Roma 15,2
A 24 – Penetrazione urbana (GRA-Portonaccio) 14,3
Tangenziale Est-Ovest Napoli 13,5
A 04 – Torino-Trieste 12,0
SS 006 – via Casilina 11,6
Raccordo Autostradale di Reggio Calabria 10,4
A 51 – Tangenziale Est Milano 8,6