Si chiama Drive Me il programma di Volvo per la sperimentazione della guida autonoma da parte dei privati in Svezia. L'iniziativa è cominciata con due SUV XC90 T8 Plug-In Hybrid consegnati a delle famiglie, gli Hain e i Simonovski, residenti nella zona di Goteborg. Sono i primi passi, che proseguiranno nel corso del 2018 e oltre. Volvo intende estendere Drive Me a 100 persone, per avere la migliore base di valutazione. Saranno valutate le iterazioni con le vetture  durante la vita quotidiana. Sia il viaggio per raggiungere il luogo di lavoro, per accompagnare i figli a scuola o per andare a fare la spesa.

Il goal è portare nel 2021 sul mercato la guida autonoma a livello 4. Ovvero con l'auto che è in grado di guidare da sola, grazie a sensori di vario, ma necessita (oggi) di autorizzazioni per muoversi su strada. 

Le XC90 T8 Plug-In Hybrid infatti dispongono delle tecnologie di assistenza alla guida e di telecamere e sensori per monitorare il comportamento dei conducenti e fornire al SUV informazioni sull’ambiente circostante. Inizialmente i "tester" svedesi dovranno guidare tenendo le mani sul volante. Saranno di fatto dei supervisori esecutivi delle manovre di guida in ogni momento. Progressivamente i partecipanti al progetto Drive Me saranno introdotti all’utilizzo di vetture equipaggiate con sistemi di assistenza alla guida sempre più avanzati. Seguendo uno specifica formazione.