Mirror, ovvero, un occhio di riguardo alla dotazione hi-tech. A bordo di Fiat 500, già dallo scorso aprile, quando l'allestimento rivolto ai millennials si presentò su berlina e cabrio. Formula che si arricchisce di due nuovi componenti, la famiglia si allarga con l'arrivo di Fiat 500X Mirror e Fiat 500L Mirror. Tutte, uniformate dall'irrinunciabile presenza dell'infotainment Uconnect HD Live e schermo da 7 pollici, la predisposizione per Android Auto e Apple CarPlay, la possibilità di integrare, a richiesta, il navigatore Tom Tom con mappe 3D e la telecamera di parcheggio. Di serie, non mancano la connettività Bluetooth, le prese USB e Aux, i comandi vocali.

Non poteva limitarsi a una pur adeguata offerta multimediale, l'allestimento. Su Fiat 500, la nuova Mirror nasce dallo step Lounge e nella versione 2018 si potrà personalizzare con i cerchi in lega da 16 pollici (di serie, da 15"), nuovi rivestimenti interni, oltre ai servizi Mopar Connect (optional). L'assistente personale interviene per inviare il soccorso stradale, consente la localizzazione dell'auto, permette il monitoraggio della velocità dell'auto a distanza, l'apertura e chiusura delle portiere via app, la verifica della pressione delle gomme, del livello di carburante e dello stato della batteria. Tutto in punta di touch sullo smartphone, su 500 come 500L e 500X.

Sono diverse sfumature di blu a vestire la gamma Mirror. Detto di Fiat 500, berlina e cabrio, disponibile in tutte le tinte carrozzeria (listino ufficiale da 16.200 euro), Fiat 500X Mirror verrà proposta esclusivamente nella colorazione blu jeans opaco, particolari in cromo satinato nelle calotte degli specchietti e le barre sul tetto, cerchi in lega da 17 pollici color nero opaco e razze diamantate. I fari bi-xeno, gli interni con fascia in plancia blu jeans – ripresa su schienali e sedute -, completano la dotazione di serie. Quattro le motorizzazioni abbinabili, si parte dal benzina 1.6 110 cavalli, prezzo d'attacco a 21.050, per annoverare il turbodiesel Multijet II 1.3 95 cavalli, l'1.6 120 cavalli (anche con cambio doppia frizione) e il turbo bifuel GPL 1.4 da 120 cavalli.

Fiat 500L Mirror, a parità di contenuti tecnologici, sfoggia l'unicità del blu Venezia accostato al tetto grigio Maestro, ripreso anche sulle calotte degli specchietti. Diffuse cromature all'esterno, per un abitacolo contraddistinto dal richiamo in plancia alla tinta carrozzeria. Come 500X Mirror, 500L sviluppa il nuovo allestimento partendo dallo step Pop Star, rispetto al quale aggiunge gli alzavetri elettrici posteriori. Capitolo motori: il prezzo d'attacco lo fa l'1.4 benzina aspirato 95 cavalli, un listino da 19.350 euro. Le alternative bifuel prevedono l'1.4 turbo GPL 120 cavalli, il 900 cc Natural Power a metano da 80 cavalli; due proposte turbodiesel, l'1.3 Multijet II 95 cavalli (anche con cambio Dualogic) e l'1.6 Multijet II 120 cavalli.

Ordini aperti da subito, a gennaio il porte aperte nelle concessionarie. In promozione, la gamma Mirror è proposta a partire da 11.700 euro.