Le contaminazioni tra nautica e automotive hanno genesi antica. Basti pensare al motoscafo Alfa Romeo con cui Castiglioni partecipò e affondò durante il 6° Concorso motonautico del Garda nel 1935. 

Ben più recentemente Mercedes e Lexus hanno presentato interessanti progetti in ambito cantieristico, così come Peugeot. Non ha resistito nemmeno Porsche, che ovviamente ha deciso di fare le cose (molto in grande) in collaborazione con il cantiere monegasco Dynamic.

Dalla sinergia nasce il GTT 115 Hybrid, superyacht dal nome granturistico e dalla linea da incrociatore. Protagonista dell’esclusivo Monaco Yacht Show 2017 è stato disegnato dallo studio F. A. Porsche e introduce parecchie novità nel settore nautico. 

Oltre alla lunghezza importante, 35 metri, e al prezzo esclusivo, 14 milioni di euro, garantisce una velocità massima da vera Porsche: 21 nodi, quasi 40 km orari. Prestazioni da primato per uno yacht di tale lunghezza. Il merito è dei due motori Man V12 in grado di erogare 1650 cavalli di potenza, abbinati a due propulsori elettrici per navigare a zero emissioni fino a 6 nodi di velocità, ma anche dallo scafo in alluminio che ha consentito di ridurre sensibilmente il peso complessivo. 

Struttura leggera per caricare a bordo tutto il lusso immaginabile: i saloni e le tre cabine per gli ospiti sono impreziosite da legnami e pellami pregiati, tessuti persiani e marmo nero. Non mancano un maxi schermo da 75 pollici, una piscina e tappezzerie squisitamente vintage con trama pied-de-poule in omaggio alle Porsche 911 anni ‘70.