Una nicchia mai abbandonata da Mercedes, ri-esplorata da BMW e alla quale Audi guarda con interesse. Le grandi coupé extralusso, declinazioni del concetto di ammiraglia con forme più accattivanti. Dove Mercedes Classe S Coupé ha raccolto l'eredità di Mercedes CL e, prima ancora, della SEC, segmento nel quale BMW Serie 8 riporterà, quest'anno, in scena la coupé su base Serie 7 e la variante M8, progetto col quale presentarsi in Classe GT nel campionato Endurance.

E Audi? Marc Lichte, capo del design della casa di Ingolstadt, tocca il tema di un modello che nasca sulle dimensioni e la base tecnica offerta da Audi A8 e le interpreti con forme diverse, emozionali: due porte e una silhouette slanciata. Potrebbe diventare realtà nei prossimi anni, di certo non è un modello prioritario e l'orizzonte è posto oltre il 2019. Per intenderci, il piano industriale conta anzitutto il debutto della nuova generazione di Audi A6, il lancio del suv Q8, il rinnovamento di Audi A1 e Audi Q3, tutti modelli in fase avanzata e con i muletti su strada.

Ammiraglia-coupé per il prestigio e per offrire un'alternativa ai diretti competitors, più che per una reale rilevanza numerica della nicchia di mercato in questione. D'altronde anche i profili del cliente-tipo appaiono diversi: da chi sceglie un'ammiraglia per viverla appieno dai sedili posteriori, immerso nel comfort e con la possibilità di utilizzare al meglio il corredo di soluzioni connesse proposto, all'idea di una coupé quattro posti due porte che per definizione non nasce intorno alle esigenze di chi siede dietro: per facilità d'accesso a bordo e per l'andamento del padiglione, rastremato verso la coda, un premio sul piano del design, centimetri sacrificati per l'abitabilità interna.

Audi A8, l'ammiraglia "troppo avanti": primo contatto

Immaginare gli stilemi di un tale progetto è un attimo, basta ripescare le istantanee del 2014, del concept Audi Prologue presentato al Salone di Los Angeles. Contenuti stilistici a loro volta utilizzati in parte per scrivere il design della nuova Audi A8, dall'ampia calandra spigolosa ai fari posteriori raccordati.