Una danza durata otto ore, necessaria per entrare nel libro dei record. Di traverso, al volante di BMW M5, che diventa l'auto ad aver percorso più chilometri in drifting: 374,2, distanza coperta da Johan Schwartz, istruttore del Centro BMW Performance in South Carolina. L'anello dello skid pad affrontato senza sosta, nemmeno per il rifornimento: spettacolare.

Cinque rabbocchi effettuati con il supporto di una seconda BMW M5, stavolta della precedente generazione, guidata da Matt Mulling, capo istruttore del centro BMW. Non sono mancati i momenti al limite, qualche contatto inevitabile quando la missione è quella del coordinamento al centimetro di movimenti del volante, intraversate, perdite d'aderenza improvvise su due macchine che devono compiere il medesimo gesto, sincronizzate. Il tentativo è stato portato a termine lo scorso 11 dicembre e ha migliorato il precedente primato di 230,1 km in 8 ore.

Oltre al record di maggior distanza coperta in drifting su 8 ore, nuova BMW M5 è entrata nel Guinness World Records anche per il drifting più lungo di due macchine appaiate, percorrendo 79,3 chilometri.

All'abilità dei due istruttori sulla M5 non è da meno quella di Matt Butts, addetto al rifornimento, effettuato con un sistema di rabbocco sviluppato appositamente da Detroit Speed, in perfetto stile aeronautico, come avviene nelle operazioni di rifornimento in volo da un aereo cisterna a supporto.