A pochi giorni dal Salone di Detroit, Fiat Chrysler Automobiles annuncia massicci investimenti per  ammodernare lo stabilimento Warren Truck Assembly Plant in Michigan, dove verranno prodotti i nuovi modelli della gamma RAM, spostando le linee dal Messico agli Stati Uniti. Un’operazione da 1 miliardo di dollari, oltre 820 milioni di euro al cambio attuale, che creerà 2500 nuovi posti di lavoro. Inoltre FCA riconoscerà ai circa 60 mila dipendenti impiegati negli Stati Uniti, un bonus straordinario di 2000 dollari ciascuno.

''Questi annunci riflettono il nostro impegno dalla produzione americana e ai dipendenti che hanno contribuito al successo di Fca'', afferma l’amministratore delegato FCA Sergio Marchionne. ''E' giusto che i nostri dipendenti condividano i risparmi generati dalla riforma delle tasse (promossa dal presidente Trump che ridurrà dal 35% al 21% l'aliquota sulle imprese?, Ndr)'', così come è giusto ''investire nel Paese riconoscendo apertamente il miglioramento delle condizioni di business negli Stati Uniti''.  Il titolo del Gruppo, dopo l'annuncio, ritocca ancora i massimi storici in avvio di Piazza Affari.