Tesla Model 3, qualcosa si muove. Croce e delizia di Elon Musk, il modello più discusso degli ultimi anni continua a galleggiare tra precipizio e potenziali trionfi.

Le difficoltà nella produzione sono un dato di fatto. Ma è anche cominciata la produzione dei modelli più performanti, quelli Dual Motor, a doppio motore e a trazione integrale. Che potrebbe essere meno sofisticata rispetto a quella di Model S e Model X. Quindi on demand, anche in virtù di motori elettrici più piccoli. Si tratta in ogni caso di Model 3 più potente.

La produzione di Model 3 è arrivata negli scorsi giorni a 11.000 esemplari, di cui 43 sono Dual Motor. Come sempre il top di gamma rilsulterà molto interessante per il prestigio del modello.

Non a caso infatti Elon Musk, che mai perde un'occasione per aumentare l'interesse per i suoi prodotti, ha dichiarato anche che sta per arrivare una versione più avanzata di Autopilot. Con più funzioni. All'appello manca in ogni caso Model 3 "low cost", quella annunciata da 35.000 dollari, con autonomia inferiore, ma più possibilità di un'alta penetrazione del mercato.

E' ancora tutto in fieri, gli aggiornamenti anche del software di assistenza alla guida stanno richiedendo tempo e non sono ancora completamente affidabili. La strada è lunga: Tesla ha ancora un netto vantaggio rispetto ai colossi europei che la rincorrono. Ma ogni giorno cala un poco.