E' un cerchio che si chiude, il completamento di quanto avviato con 570S Coupé, l'arrivo del Track Pack anche su McLaren 570S Spider. Non lascia dubbi su quale sia la specializzazione, la pista l'habitat naturale nel quale esprimere appieno il potenziale del V8 3.8 litri da 570 cavalli. Con carrozzeria Spider? Perché no. Giù il peso, non di poco, visti i 33 kg assicurati dalle opzioni di alleggerimento che compongono il Track Pack, disponibile esclusivamente in fase d'acquisto della 570S Spider, con un sovrapprezzo di 22.160 euro. Niente retrofit, per intenderci.

Vale il 10% sui volumi di vendita della Coupé, il pacchetto chiamato a convincere una quota similare di clienti della Spider. Gran parte dell'abbattimento del peso arriva dall'introduzione dei sedili da gara con scocca in fibra di carbonio, meno 13 kg sulla specifica altrimenti di serie su 570S Spider. Ben più rilevanti, sono, tuttavia, i kg in meno sulle masse non sospese, i cerchi in lega forgiati 15 kg più leggeri, in lega, gommati Pirelli P Zero Corsa. E per i grammomaniaci, a richiesta McLaren offre opzioni ancor più specializzate, cerchi in fibra di carbonio.

Gli accorgimenti pensati per l'abitacolo, con il pacchetto dedicato - palette del cambio, tunnel, soglie sottoporta, più altri dettagli marginali in carbonio - contibuisce a limare ancora la massa complessiva e viene abbinato a 7 diversi ambienti di personalizzazione degli interni, in un'offerta firmata By McLaren Design. Il volante ha le razze in carbonio e la corona rivestita in Alcantara, altro particolare di serie nel Track Pack, come la McLaren Track Telemetry, integrata nel sistema di infotainment IRIS, incorniciato da un elemento (ovviamente) in carbonio. Pista che permetterà di apprezzare appieno il maggior carico aerodinamico sviluppato grazie a uno spoiler posteriore dal profilo più alto. Appagherà l'orecchio, oltre a risultare comunque più leggero, anche lo scarico sportivo.