Dodici nuove “Caddy” presidenziali per Trump. Parco rinnovato per “The Donald” dalla prossima estate, grazie a un contratto da 15,6 milioni di dollari stipulato dal Governo USA con General Motors. “The Beast” si rinnova, la limo presidenziale sarà sempre Cadillac, da venticinque anni fornitrice delle ammiraglie per la Casa Bianca.

Pizzicate negli ultimi test prima della produzione definitive le nuove auto presidenziali saranno realizzate sulla base della CT6, modello di punta del Marchio di lusso americano per eccellenza.

Dopo nove anni, fu di Barack Obama l’ultimo rinnovamento nel 2009, proprio con i modelli che per primi presero il nome di “Beast”. Il nome venne dalla corazzatura speciale della vettura. Protetta contro proiettili, esplosivi, ma anche armi chimiche

Niente guida autonoma, anche parziale. Sarà tutto nelle mani degli agenti dei servizi specializzati alla guida. Trump ha atteso che l’auto fosse pronta, secondo i tempi prestabiliti, come ha dichiarato, un portavoce dell’intelligence USA. “Il programma sta rispettando i tempi. Sia per la produzione, sia per i dettagli post-produzione. A fine estate le vetture saranno operative”.