Parola d'ordine: equilibrio. Nella ricerca di una sportività che non può mancare, almeno quando giochi la partita in un segmento C che pressoché di ogni modello offre un'alternativa dalle prestazioni elevate. In casa Kia Ceed non andrà dispersa l'eredità della precedente generazione, accattivante per la proposta pro_ceed tre porte, emozione non più contemplabile con la nuova compatta, 5 porte e station wagon. Sarà Ceed GT nel 2019, confermato quale anno buono per ampliare l'offerta che, dal prossimo ottobre, vedrà su strada due unità turbo benzina T-GDI 1.0 e 1.4, oltre ai turbodiesel 1.6 litri. La conferma arriva dal David Labrosse, responsabile della programmazione sul prodotto di serie di Kia Motors in Europa.

GT è sigla che esprime il potenziale più alto con Stinger, campeggia sul cofano di Optima ed è affiancata da un allestimento GT-Line che, la sportività, la riprende fedelmente dal top di gamma nelle soluzioni di stile, proponendola con motorizzazioni destinate a un ampio pubblico. Kia Ceed GT e GT-Line conserveranno uguale rapporto. Le prestazioni arriveranno da un turbo benzina atteso nella cubatura 1.6 litri, T-GDI da collocare in prossimità dei 200 cavalli, propulsore aggiornato rispetto all'unità impiegata sulla precedente pro_ceed.

Al crescere dei cavalli cresce la specializzazione e si restringe la platea di clienti intercettabili, la sintesi di Labrosse nel giustificare una Ceed sportiva sì ma senza arrivare alla dote di cavalli, ad esempio, prodotta dalla cugina Hyundai i30 N e N Performance, messa alla frusta accanto a Leon Cupra R, Peugeot 308 Gti e Civic Type-R sul numero di marzo di Auto.

Kia Ceed, terza generazione all'insegna di sport e qualità

Le avversarie di una Kia Ceed GT da 200 cavalli o poco più sarebbero, invece, modelli come Renault Megane GT, Opel Astra OPC Line, Peugeot 308 GT. Siccome non di soli cavalli è fatto il temperamento sportivo di un'auto, dalla declinazione GT - i cui muletti di sviluppo sono già su strada - è facile attendersi un assetto dall'impostazione più frenata nei movimenti laterali, frutto di interventi su ammortizzatori, barre antirollio e molle.