Da una ricerca firmata da Quintegia e presentata all’Automotive Dealer Day (intervistati 1.366 potenziali acquirenti d’auto tra 25 e 65 anni), un italiano su due dichiara di prendere in considerazione l’acquisto di una vettura elettrica in occasione del prossimo cambio di macchina.

I consumatori che non prendono in considerazione il diesel (37%) sono quasi cinque volte di più di quelli che escludono tra le possibilità l’elettrico (8%) con quest’ultima alimentazione che conquista dunque il 50% del campione classificandosi tra le tipologie più gettonate, dietro soltanto alle ibride (61%) e un gradino sopra al GPL (43%).

Ad essere più interessati al fenomeno dell’elettrico sono i consumatori tra 25 e 44 anni che utilizzano un’auto premium, percorrono oltre 50 km al giorno e tengono l’auto per non più di tre anni. “Nonostante la lenta risposta del mercato - ha spiegato Luca Montagner, partner di Quintegia - la domanda sta spostando l’orizzonte della mobilità elettrica sempre più verso il presente. Tra coloro che intendono concludere l’acquisto entro l’anno, infatti, ben il 68% si dichiara aperto alle auto elettriche e soltanto il 2% ha un atteggiamento di chiusura”.