Mazda3 è sempre stato un modello innovativo. A volte fuori dalle righe-  qualcuno ricorderà, una quindicina di anni fa il claim “Golf, ti aspetto fuori”  - certamente mai banale. La quarta generazione della compatta, segmento C, anche se le dimensioni saranno generose, è attesa per il Salone di Los Angeles. Il design sarà derivato dal concept KAI, presentato lo scorso anno al Salone di Tokio. Ovviamente sarà tanto estrema, ma il look sarà decisamente più sportivo, in ogni modo Mazda 3 punterà a rivaleggiare con il meglio del segmento, anche in Europa: che significa, Audi A3, BMW Serie 1 e Mercedes Classe A.

Kai quindi troverà uno sviluppo in uno modello di serie. La nuova compatta sarà inoltre realizzata sulla piattaforma SkyActiv Vehicle Architecture. Che promette leggerezza, qualità costruttiva e doti di guida superiori alla media.

Doti di grande sostanza, assieme a due motori “tradizionali”e una grande novità. Su Mazda 3 troveranno applicazione i nuovi propulsori della generazione SkyActiv-X, ovvero benzina che promettono prestazioni brillanti, ma consumi e livelli di emissioni a livelli dei Diesel. Niente ibridi, almeno per il momento, ma un 2 litri sovralimentato capace di 190 cavalli. La Casa giapponese non abbandonerà nemmeno i “classici”, almeno per il momento. Attesi il benzina SkyActiv-G e il Diesel, in grado di dire la sua sul mercato europeo, SkyActiv-D.