La concorrenza è agguerrita e stare al passo è vitale. Segmento C premium dei suv, Jaguar E-Pace 2019 si aggiorna con dettagli che faranno la gioia dei clienti più geek, altri destinati a essere apprezzati dai cultori della guida, altri ancora ad ampliare la “ricezione” del suv, gamma a benzina che si presenta con un nuovo motore Ingenium, 2 litri turbo per intercettare una fascia di utenti disinteressata ai 249 cavalli dell’unità fino a oggi d’accesso, affiancata da una versione 200 cavalli con identiche credenziali costruttive.

Concede un bel gap in termini di vivacità sullo scatto da fermo fino a 100 orari: 8”2 contro i 7” di E-Pace 2.0 249 cavalli quattro ruote motrici. Contribuirà, tuttavia, ad abbassare il prezzo di listino dell'offerta benzina. Con l’introduzione del nuovo Ingenium 200 cavalli, tutti i motori di E-Pace adottano il filtro antiparticolato.

Gli appassionati dell’hi-tech apprezzeranno l’arrivo di una prima forma di intelligenza artificiale, dal pianeta I-Pace, che è crossover nella visione elettrica. Smart Settings è appendice del sistema opzionale Connect Pack Pro, ovvero, hotspot 4G Wifi, navigazione connessa con info in tempo reale, servizi pro. Questo quel che già c’era nell’offerta infotainment di Jaguar E-Pace.

Mancava la capacità di riconoscere le abitudini e preferenze del guidatore (dei guidatori, meglio: fino a 10 profili diversi gestiti, 2.500 regolazioni). Smart Settings ricorre all’accoppiamento con il bluetooth dello smartphone e la chiave d’avviamento per memorizzare i parametri preferiti dal guidatore. Così, è in grado di regolare autonomamente la posizione di guida, gestire la climatizzazione, “ricordare” la temperatura utilizzata in una data condizione meteo e impostarla al ripetersi, oppure, gestire la multimedialità effettuando una transizione da una sorgente all’altra: l’esempio più immediato, dal notiziario via radio a una certa ora per passare alla playlist musicale preferita subito dopo.

Tanto più ampia è la mole di informazioni che il sistema è autorizzato a raccogliere – il registro chiamate dello smartphone per organizzare, in funzione delle abitudini, i contatti più utilizzati per giorno e ora – tanto più raffinato sarà il sistema predittivo ritagliato sui gusti e abitudini.

Altra adattabilità, sul fronte delle sospensioni, per esaltare il comportamento di marcia di E-Pace 2019. Arrivano gli ammortizzatori adattivi a triplo tubo, con valvole idrauliche esterne, in grado di variare ogni 10 millisecondi la risposta per singola ruota. Il sistema controlla ogni 2 millesimi di secondo i movimenti della cassa del veicolo e pressoché in tempo reale adegua la taratura dell’ammortizzatore.

Il selettore può operare in modalità Normal, più attenta a filtrare ogni asperità e incrementare il comfort di marcia, oppure, in Dynamic, prendendosi cura del contenimento del rollio e delle oscillazioni longitudinali per esaltare la guidabilità. Anche le doti in fuoristrada beneficiano delle sospensioni adattive grazie a un set-up dedicato. C'è un però: Adaptive Dymanics offerto sui Diesel 180 e 240 cavalli e i tre benzina a listino, con il 200 cavalli a quota 42.200 euro.