Non è l’unica scoperta alla quale lavorano in BMW, Z4. In cantiere, prossima alla presentazione, c’è anche Serie 8 nella versione con capote in tessuto, quella che rappresenterà l’unica opzione sulla più compatta Z4. I muletti impegnati nello sviluppo del progetto sono apparsi già sufficientemente delineati nelle forme essenziali, adesso rivelate del tutto dai modellini depositati presso gli uffici brevetti e diffusi dalla rivista Autoweek. Il progetto condiviso BMW-Toyota vedrà il marchio di Monaco di Baviera donareanche i motori: turbo benzina 4 e 6 cilindri, un 2 litri da 190 o 250 cavalli il primo, 3 litri da 340 cavalli il secondo, unità attese su Z4, aspettando una variante M che è nelle previsioni del marchio

I modelli virtuali CAD necessari rivelano meglio le scelte effettuate sul volume posteriore ed emerge una Serie 8 “in scala” con fari a sviluppo posteriore simili, sebbene l'elaborazione grafica abbia tutt'altro impatto rispetto alle forme dal vivo, apprezzate nel 2016 sul concept.

Il debutto del modello è previsto al prossimo Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in agosto. Uno degli interventi maggiori rispetto al concept mostrato un anno fa in California è nel disegno dell’anteriore, nello specifico sulla calandra.

Al di là delle note estetiche, il progetto BMW porterà a una significativa rilettura della ripartizione dei pesi rispetto al passato e al posizionamento del guidatore, su un passo che sarà più ampio. Il pianale CLAR si caratterizzerà per l'impiego di materiali diversificati, dall'alluminio al magnesio, scelte che aiuteranno a fermare il peso complessivo intorno ai 1.400 kg, su dimensioni inferiori ai 4,40 metri.

A bordo troveremo il nuovo BMW Operating System 7.0, anticipato su X5 2019.