XC40 sarà la prima auto elettrica al 100% di Volvo. La scelta del Marchio svedese di proprietà cinese (Geely) è caduta sul modello probabilmente più trasversale. Il SUV compatto, genere gradito in quasi tutti i mercati di riferimento del brand. Non un modello di nicchia, che passerebbe inosservato in caso di modesto successo, ma un best seller, a dimostrazione che la fiducia nelle auto a batteria è totale.

L’annuncio è stato dato in occasione della presentazione della berlina S60, a Charleston, in Carolina del Sud, dove Volvo produrrà per la prima volta un’auto sul mercato statunitense. Un annuncio ufficiale, per bocca di Thomas Ingenlath, direttore del design Volvo. “La nostra prima auto elettrica non sarà un modello esotico. Farà semplicemente parte della nostra gamma standard. Il nostro obiettivo è portare in strada versioni totalmente elettriche delle nostre vettura attualmente a motore termico”.

XC40 era da tempo la candidata principale, e quasi unica, a questo ruolo. Volvo aveva annunciato che la prima full electric sarebbe stata realizzata sulla piattaforma CMA e che sarebbe stata compatta. XC40 EV sarà prodotta in Cina, primo mercato di questa tipologia di auto. L’autonomia dovrebbe essere di circa 500 km con le batterie modulari nella versione più performante.