Con leggerezza può dire addio al Diesel. Era già una strada alternativa, quella percorsa da Mazda 2, allineata alla visione del marchio di cubature “giuste” senza rincorrere l’estremo del downsizing a tutti i costi, turbocompresso a benzina. La leggerezza della progettazione SkyActiv, che è anche recupero d’energia in frenata (i-Eloop di serie sull'1.5 benzina 115 cavalli) e alti rapporti di compressione sui benzina aspirati. Il model year 2018 dell’utilitaria introduce la gamma di motori omologati Euro6d-TEMP, un passaggio affrontato senza la necessità di installare filtri antiparticolato sull’unica proposta 1.5 litri, diversificata per livelli di potenza, immutati così come i valori di coppia.

Si parte dai 75 cavalli e 138 Nm del millecinque d’ingresso, idoneo per neopatentati, passando per i 90 cavalli e 148 Nm dello step intermedio (offerto anche con cambio automatico 6 marce), fino ai 115 cavalli e 149 Nm dell’1.5 di vertice, esclusivamente con manuale 6 marce, diversamente dai 5 marce adottati sui livelli di potenza inferiori.

Un confronto più attento delle schede tecniche delle diverse motorizzazioni di Mazda 2 2018 segnala variazioni più o meno significative nei tempi in accelerazione. Molto più rapida la 75 cavalli Euro6d-TEMP, vale 11”3 contro i 12” precedenti. Tre decimi appena più lente sono, invece, la 90 cavalli (9”7) e la 115 cavalli (9”), quest’ultima ad avvantaggiarsi di una velocità di punta adesso di 208 km/h (+8 km/h). Tutte più rapide, le Mazda 2 2018 Euro6d-TEMP, con un incremento sensibile soprattutto sulla 75 cavalli, a 188 km/h dai precedenti 171 km/h.

La prova di Mazda 2 90 cavalli Euro 6

Quanto ai consumi, nel ciclo WLTP misto la “forchetta” dei valori è ristretta tra i 5,7 litri/100 km delle 75 e 90 cavalli, i 5,8 litri/100 km della 115 cavalli e i 5,9 litri/100 km dell’automatica 90 cavalli. Il frangente “più sfavorevole” del ciclo è quello a basse velocità (accelerazioni fino a 50 km/h), Fase Low di circa 3 minuti di durata nella quale il consumo rilevato è stato di 6,7 litri/100 km su tutti i livelli di potenza (7,5 litri/100 km per la variante automatica).

L’intervento di omologazione Euro6d-TEMP di Mazda 2 2018 si accompagna a minori variazioni nell’offerta di pacchetti e allestimenti. Il Comfort Pack introduce i vetri privacy accanto ai cerchi in lega da 15 pollici, i sensori di parcheggio e i fari fendinebbia. L’allestimento Exceed, top di gamma, si arricchisce della videocamera posteriore e della Smart Key. Quanto al pacchetto Leather, offre la scelta della tonalità del rivestimento in pelle, bianca o nera, senza variazioni di prezzo, oltre ai cerchi da 16 pollici bicolore.

Listino confermato con il prezzo d’attacco invariato a 14.050 euro e motorizzazione 1.5 benzina 75 cavalli.